Nuovo logo dell’IFFC

LOGO_IFFC_WEB_positive

Il nostro nuovo logo, nato dalla notevole maestria dello Studio Grafico Casati, è stato concepito mettendo insieme simboli meno usuali dela cultura gallese e italiana, senza distogliere l’attenzione dai veri protagonisti del Festival, i film.
L’obiettivo è dunque diventato trovare un nesso tra la cultura italiana e quella gallese tramite la parola Festival.
Prendendo come riferimento quello che è stato un po’ un precursore dell’intrattenimento moderno: il giullare, colui che aveva il compito di intrattenere i reali e le loro corti e che raccontava, recitandole, storie di terre lontane, imprese epiche e paesaggi mozzafiato.
Il cappello del giullare e la corona del re diventano quindi simbolo sia del ciclo bretone (uno dei pilastri della cultura anglo-celtica e ripreso da innumerevoli film) che del festival italiano per eccellenza, il carnevale, le cui maschere richiamano una dimensione più teatrale.
Ma non solo. Invece di lavorare sulle iniziali, “IFFC”, abbiamo scelto di farlo sull’acronimo “IFF”, derivato dalle iniziali di Italian Film Festival e dalle lettere finale di Cardiff.
Il risultato è un simbolo che rievoca il cappello del giullare, la corona del re, le lettere IFF e la classicità delle colonne ioniche (che accompagnano l’arte italiana da secoli), il tutto “collegato” dallo scorrere di una pellicola, che rappresenta in modo chiaro e immediato iI concetto di Film

Il Conciorto 24 giugno @Chapter

conciorto3000Un concerto di verdure che suonano, cantano, si confessano. Uno spettacolo indiepopvegeggietronico, canzoni e letture sull’ORTO.
Gli orti di David Byrne, di Damon Albarn, di Francois Truffaut…
Un minestrone musicoletterario preparato da
Biagio Bagini e Gian Luigi Carlone (BANDA OSIRIS)

Biglietti £12/10

Compra i biglietti qui

Dalla plastica nascono i “props”!

WhatsApp Image 2017-05-20 at 15.46.39 Oggi abbiamo iniziato a mettere le mani in pasta! Anzi, in plastica: ci siamo dedicati alla realizzazione dei nostri props, gli oggetti di scena per il nostro eco-film. Abbiamo preso delle bottiglie di plastica e ne abbiamo fatto dei vasi, delle medusine e dei mostriciattoli occhiuti che, ne siamo certi, faranno un figurone nella nostra storia. Ma non possiamo dirvi di più, perché… Perché se no dov’è il bello di girare il film per un pubblico che già sa di cosa parleremo?

Però possiamo mostrarvi cosa abbiamo fatto:

WhatsApp Image 2017-05-20 at 15.47.41WhatsApp Image 2017-05-20 at 15.47.16WhatsApp Image 2017-05-20 at 15.51.11

… Adesso siamo finalmente pronti per girare le prime scene!

Vi ricordiamo che il prossimo incontro con il mantenimento linguistico sarà sabato 10/06, perchè settimana prossima c’è l’half term e quella successiva la partita di Champions League.

Ci vediamo quindi tra 3 settimane, ciaooo!

 

 

Un progetto che prende forma.

Continua il nostro viaggio con Mia e Pepe. Oggi abbiamo scoperto non solo tante parole nuove, ma soprattutto tanti gesti attenti per preservare il nostro pianeta e tante notizie interessanti sull’impatto che certi materiali hanno sull’ambiente (ad esempio, lo sapevate che con 800 lattine si potrebbe costruire una bicicletta?).WhatsApp Image 2017-05-18 at 02.09.20(1)

Mentre li seguivamo nelle loro avventure, i nostri protagonisti sardi ci hanno dato un’idea fantastica. No, non il film. Quello lo sappiamo già e l’abbiamo già detto nel post precedente. Come? Non lo sapete? Non l’avete letto settimana scorsa? Ebbene, anche noi vogliamo essere un po’ eco-registi come Mia e Pepe, vogliamo girare un film nel modo più eco-friendly possibile! E a proposito di eco-friendly, questa è la fantastica idea che i nostri amici ci hanno dato: riutilizzare le bottiglie di plastica per creare i nostri props, gli oggetti di scena!  E poi abbiamo parlato di tutto ciò che ci serve per realizzare il nostro progetto: oltre agli oggetti di scena, ci serve tanto, tanto altro, come un regista, dei personaggi, gli attori che li interpretino, il tecnico del suono, i trucatori, i costumisti, le comparse…

WhatsApp Image 2017-05-18 at 02.09.20

E così abbiamo cominciato ad assegnare le parti. L’emozione è tanta e l’entusiasmo ancora maggiore. Siamo pronti a rimboccarci le maniche e iniziare davvero questo progetto in occasione del nostro prossimo incontro, a partire dagli oggetti di scena con bottiglie riciclate. Allora, se volete sapere come prosegue il nostro lavoro, restate sintonizzati, continuate a leggerci e venite a trovarci. A Sabato prossimo!

WhatsApp Image 2017-05-18 at 02.09.20(2)

 

 

Anche noi un po’ registi, come Mia e Pepe.

Dopo una lunga pausa pasquale, siamo tornati più carichi che mai!

Oggi, al mantenimento linguistico, abbiamo giocato a squadre all’IMPICCATO per ripassare un po’ le parole che abbiamo imparato durante l’anno e per vedere quali termini nuovi ci ricordavamo di Mia e Pepe, i nostri ecoregisti.

WhatsApp Image 2017-05-11 at 11.41.46Ma a proposito di ecoregisti… E se facessimo anche noi un bel film? Allora, forza! Dateci carta, penna, colori e pastelli! Non possiamo perdere tempo! Abbiamo messo giù tante bellissime idee, ora ne dobbiamo parlare, provare a metterle insieme. Come far stare nello stessa storia Hulkicorn (l’unicorno muscoloso) e Arlecchino? Si vedrà. Ce la faremo, perché siamo una grande squadra!WhatsApp Image 2017-05-11 at 11.41.46(1)

Settimana della lingua italiana nel mondo

E’ la settimana della lingua italiana nel mondo. L’ICCW dedica una lezione di Mantenimento Linguistico al Chapter dalle 10 alle 11. La classe è aperta a tutti i bambini. Ci saranno musica, canzoni, giochi e maschere! Dopo la lezione ci sarà un incontro con i genitori in cui presenteremo il nuovo portale della lingua italiana, spiegheremo l’importanza del mantenimento linguistico e le idee che ci ispirano a intraprendere questo progetto.  Venite!

Cos’è la Settimana della Lingua

La Settimana della Lingua Italiana nel Mondo è l’evento di promozione dell’italiano come grande lingua di cultura classica e contemporanea, che la rete culturale e diplomatica della Farnesina organizza ogni anno, nella terza settimana di ottobre, intorno a un tema che serve da filo rosso per conferenze, mostre e spettacoli, incontri con scrittori e personalità.

La XVI edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, in programma dal 17 al 23 ottobre 2016, è dedicata alla creatività italiana e ai suoi marchi, ed in particolare ai settori della moda, dei costumi e del design, come recita il titolo “L’Italiano e la creatività: marchi e costumi, moda e design”.

Il design sarà uno dei fulcri della promozione integrata e permanente del saper fare italiano anche nei prossimi anni.

 

Nel mare ci sono i coccodrilli. Incontro con Fabio Geda

imgres

Il nostro club del libro continua con il meraviglioso Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda il primo di ottobre alla libreria Octavo’s dalle 18 alle 20. L’evento, in italiano e in inglese, è aperto a tutti e Fabio sarà presente! £3 soci £5 non-soci (il prezzo include sconto su libro autografato).

Il romanzo di Fabio narra la straordinaria vita di Enaiatollah Akbari e l’incredibile viaggio che lo porterà in Italia passando per l’Iran, la Turchia e la Grecia. Un’odissea che lo ha messo in contatto con la miseria e la nobiltà degli uomini, e che, nonostante tutto, non è riuscita a fargli perdere l’ironia né a cancellargli dal volto il suo formidabile sorriso.

 

In My Mother’s House di Ákos Östör & Lina Fruzzetti

Il 2  giugno in collaborazione con Cardiff University e Transnationalizing Modern Languages proietteremo In My Mother’s House di Ákos Östör e Lina Fruzzetti, un nuovo documentario in italiano, tigrino e inglese (con sottotitoli in inglese) sulle molte sfaccettature di identità multipla, legami familiari e ambiguità del colonialismo. Il documentario spazia dal Corno d’Africa all’Italia e agli Stati Uniti. Prenota qui il biglietto

IMMH Picture 2015

Club del libro # 3

13015331_705538899583951_1316716606701856604_n

Il prossimo appuntamento con il Club del Libro è mercoledì 20 aprile alle 20 e 30 da Calabrisella in Cowbridge Road, Cardiff. L’evento è gratuito. Vi aspettiamo numerosi.

A seguire, domenica 24 aprile, la trasposizione cinematografica di Giuseppe Tornatore, La leggenda del pianista sull’oceano. Ore 19:30  CafeJazz,  21 St Mary Street, Cardiff.

 

Festival del Cinema Italiano a Cardiff ( IFFC)

Il primo festival in assoluto del cinema italiano a Cardiff (IFFC)  avrà  luogo il 10, 16 e 17 ottobre 2015. Lo scopo è  quello di dare un’immagine meno stereotipata e più dinamica dell’ Italia contemporanea  con la sua complessa storia e le sue  dolorose contraddizioni.

Il celebre  LGBT Iris Prize Film Festival (che si tiene  dal 7 all’11 ottobre) darà inizio all’ IFFC con lo splendido  Più buio di mezzanotte, una storia che si confronta con la controversa questione del gender.

Come spiegare l’Italia ad un bambino è  il tema centrale dell’importante Ci sarà un paese. La lucida e modernissima poesia di Leopardi è il fulcro narrativo de Il giovane favoloso, mentre Le cose belle riflette il disincanto di un gruppo di ragazzi napoletani per la loro città .  Io sto con la sposa si focalizza sul dramma della migrazione e il viaggio e la commedia L’arbitro riflette sul campanilismo tipico della provincia e dei paesini italiani.   

Chapter Arts Cardiff e Penarth Pavilion ospiteranno il cuore del festival.